Che dispositivo scegliere


Controindicazioni


Forme d' iperidrosi e ionoforesi


Forum ionoforesi


Garanzia


Idromed e Hidrex


Ionoforesi - come funziona?


Ionoforesi con acqua di rubinetto


Ionoforesi contro iperidrosi


Ionoforesi contro sudorazione eccessiva


Ionoforesi senza pile


Ionoforesi senza scosse elettrostatiche


Ionoforesi: Consigli d'acquisto


Qual il miglior dispositivo


Soddisfatti o rimborsati


Sudare normale


Tasso di successo


Trattamento della sudorazione eccessiva

Soddisfatti o rimborsati

Con la nostra garanzia Soddisfatti o rimborsati avete la possibilit di testare i nostri dispositivi per la ionoforesi per un periodo di 8 settimane!

Supporto

Restiamo a vostra disposizione con il nostro servizio di assistenza e supporto online.
Contattateci per ottenere l'accesso al settore prioritario del nostro forum.

Controindicazioni per la ionoforesi

La ionoforesi non dovrebbe essere praticata, o solamente dopo una consultazione medica, da pazienti:
  • con impianti con controllo elttronico (p.es. pacemaker)
  • con impianti cardio-defibrillatori
  • aritmia cardiaca
  • durante la gravidanza
  • con spirale intrauterina metallica
  • con protesi metalliche (in particolare protesi articolari)
  • con gravi problemi cutanei o ferite che non possono semplicemente essere coperte con vaselina
  • con forte insensibilit a mani e piedi (per es. Polineuropatia)
  • che utilizzano antitraspiranti per le stesse zone che dovrebbero essere trattatte con la ionoforesi

Combattete sudorazione e sudore eccessivi con la ionoforesi!

 Idromed 5 Ionoforesi Pulsata

Ionoforesi contro Iperidrosi

Hidrex GS 400

Hidrex GS 400
Tempi di consegna:
 
Disponibile adesso

Hidrex PSP 1000

Hidrex PSP 1000
Tempi di consegna:
 
Disponibile adesso

Idromed 5 GS

Idromed 5 GS
Tempi di consegna:
 
Disponibile adesso

Idromed 5 PS

idromed-5-ps.jpg
Tempi di consegna:
 
Disponibile adesso

Ionoforesi ionoforesi esempio mani
Ionoforesi contro sudorazione eccessiva

La ionoforesi una terapia che viene impiegata per aiutare le persone che soffrono di sudorazione eccessiva.

Molti si preoccupano delle controindicazioni e di eventuali effetti collaterali che potrebbero sorgere. Tuttavia proprio con la terapia della ionoforesi tramite apparecchi professionali come l'Idromed 5 PS e l'Hidrex PSP 1000, non c n' proprio motivo. Le controindicazioni sono pochissime e con la corrente pulsata il rischio di effetti collaterali veramente esiguo. La ionoforesi per molti la soluzione pi appropriata.

Si stima che ca. il 3% della popolazione modiale soffra d'iperidrosi. Purtroppo non vi una cura definitiva per l'peridrosi, tuttavia la ionoforesi pu essere una soluzione per trattarne gli effetti. La ionoforesi, a differenza degli interventi chirurgici, un metodo non invasivo, non richiede l'impiego di medicinali e sopratutto pu essere praticata autonomamente e comodamente a casa!

Ionoforesi: in cosa consiste? Ionoforesi, anche iontoforesi: la ionoforesi implica l'uso di un "generatore" quindi di un semplice dispositivo di base, preferibilmente a corrente pulsata, che produce un leggero flusso di corrente. Questo flusso di corrente attraversa le parti le parti da trattare portando ad una riduzione della sudorazione eccessiva. La ionoforesi praticata sopratutto da persone che non hanno avuto successo con gli antitraspiranti.

Nella fase iniziale del trattamento necessario trattare quotidianamente per una durata di ca. 10-15 minuti. Nella maggior parte dei casi, ci vogliono indicativamente dai 5 ai 20 trattamenti consecutivi per raggiungere un livello di sudorazione normale. Una volta terminata questa fase iniziale della terapia, la frequenza delle sedute pu essere generalmente ridotta fino ad un trattamento alla settimana (o meno).

Ionoforesi con corrente pulsata o continua?

Alcuni dispositivi per la ionoforesi producono una corrente continua (tipo GS), altri producono una corrente pulsata (tipo PS). Gli specialisti raccomandano l'uso di un dispositivo per la ionoforesi a corrente pulsata (PS), poich permette ai pazienti di sopportare livelli di corrente pi alti. Il passaggio del leggero flusso di corrente nelle parti del corpo da trattare, non viene percepito in modo cos forte come nel caso degli apparecchi a corrente continua. Pi alti sono i livelli di corrente, migliori sono i risultati in tempi pi brevi. Con un dispositivo a corrente pulsata anche meno probabile che la pelle venga irritata e anche per questo, un dispositivo PS senza dubbio il pi indicato per il trattamento di pelli sensibili, parti delicate (come le ascelle) cos come per il trattamento di bambini ed adolescenti.


Trattamento iperidrosi palmare Ionoforesi, anche iontoforesi Questo metodo, non invasivo, funziona con semplice acqua di rubinetto, la quale garantisce il mite flusso di corrente attraverso la superficie della pelle. Anche se in realt difficile capire esattamente come funziona questo processo, si ritiene che la corrente elettrica agisca con le particelle d'acqua in modo tale da inspessire microscopicamente lo strato esterno della pelle, bloccando il flusso di sudore. Non appena il flusso di sudore interrotto, la produzione di sudore ai palmi e alle piante dei piedi cessa improvvisamente. La ionoforesi ha un altissimo tasso di successo per le persone che soffrono d'iperidrosi palmare (alle mani) e plantare (ai piedi). Il tasso di successo della ionoforesi documentato dalla AAD (American Academy of Dermatology) dell'83%!
Affinch la terapia della ionoforesi sia efficace, i pazienti devono immergere mani e/o piedi nell'acqua contenuta nelle vaschette di trattamento poco profonde, nelle quali sono posizionati gli elettrodi, e lasciare passare la corrente per una durata di ca. 10-15 minuti fino a ca. 20-40 minuti, a seconda dei casi. Il processo dovrebbe essere ripetuto per alcuni giorni, fino a quando non si ha raggiunto un livello di sudorazione con cui ci si sente a proprio agio.
Dopo il periodo iniziale del trattamento, necessario proseguire con un programma di mantenimento. In seguito ad una riduzione graduale, non sar pi necessario trattare quotidianamente, ma baster effetuare ulteriori sedute su base settimanale o mensile, in modo da mantenere la sudorazione ad un livello normale.
In aree geografiche con acqua molto dolce, potrebbe essere necessario aggiungere un cucchiaino di bicarbonato di sodio all'acqua che verr utilizzata per la terapia, in modo da aumentarne la conduttivit. L'acqua dolce, infatti, non contiene molti minerali che favoriscono il passaggio della corrente. Qualora il bicarbonato di sodio non dovesse essere sufficiente ad incrementare l'efficacia del trattamento, si pu ricorrere a farmaci anticolinergici, tuttavia normalemente non assolutamente necessario.

Ionoforesi: precauzioni e controindicazioni

La ionoforesi non dovrebbe essere praticata da donne in gravidanza, portatori di portesi in metallo (protesi articolari), portatori di pacemaker, persone che soffrono di epilessia o con problemi cardiaci. Prima di cominciare la terapia, necessario leggere attentamente il manuale d'istruzioni d'uso! Tutti i gioielli (anelli, bracciali, orologi..) devono essere tolti prima di incominciare la terapia. Abrasioni, lesioni cutanee e tagli devono essere protetti e quindi coperti con un unguento che funga da barriera, come la vaselina.

La pi grande preoccupazione della maggioranza degli utenti quella di poter prendere una scossa elettrostatica durante il trattamento. Di solito basta fare attenzione ad non estrarre entrambe le mani (o entrambi i piedi) improvvisamente, in pi, i sistemi di sicurezza installati all'interno degli apparecchi impediscono sbalzi di tensione.

Per mantenere la pelle in buone condizioni, consigliamo di applicare la lozione Current Care dopo i trattamenti. Nel caso in cui la pelle si irriti, plausibile utilizzare una crema con idrocortisone all'1% (ovviamente solo dopo aver consultato un medico). Con la ionoforesi possibile trattare, oltre a mani e piedi, anche altre parti delicate, come le ascelle. In quest'ulitmo caso importante prestare particolare attenzione poich la pelle qui molto pi delicata e particolarmente incline ad irritazioni.

In caso di dubbi, raccomandiamo di chiedere consiglio ad un esperto. Il vostro medico vi potr sicuramente aiutare a determinare il migliore trattamento per voi!

Ionoforesi: possibili effetti collaterali

I possibili effetti collaterali della ionoforesi sono abbastanza minimali. Uno dei pi fastidiosi sicuramente la sensazione di formicolio, bruciore o pizzicorio che alcune persone provano durante e dopo il trattamento. Se la dose di corrente troppo alta, la sensazione pu essere dolorosa. Proprio per questa eventualit, importante alzare la dose in modo graduale e coprire le ferite!
Alcuni pazienti riportano vescicole. Si tratta di piccole bollicine che compaiono sulla pelle e che nella norma scompaiono piuttosto velocemente. Questo effetto collaterale stato registrato solo nel 10% dei casi. Leggermente pi comune l'arrossamento della pelle che scompare per in breve tempo.

La ionoforesi un metodo semplice ed efficace per trattare l'iperidrosi. Come accennato in precedenza, comunque consigliabile, prima di iniziare la terapia, consultare un medico in modo da determinare con certezza se la procedura fa al caso vostro.

Il tuo carrello: 0 Prodotti 0,00
 
 
 
 
Il tuo carrello ancora vuoto.

Per riempire il carrello, trascina qui il prodotto cliccandolo e tenendo premuto il tasto sinsitro del mouse o utilizza il corrispondente bottone [Compra ora].